Nutrizione artificiale zainetto

Finale Ligure. La Comunità “Don Botta” del Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani scende “in campo” per A.N.N.A. Associazione Nazionale Nutriti Artificialmente con una vendita di sale aromatizzato per raccogliere fondi. L’iniziativa avrà inizio presso la Parrocchia San Biagio a Finalborgo sabato 5 e domenica 6 marzo dopo le Messe rispettivamente delle ore 18 e delle 10:30.

La nutrizione artificiale sostituisce funzioni fisiologiche e un trattamento medico sostitutivo come la ventilazione meccanica o l’emodialisi. Può essere realizzata con diverse tecniche a seconda della patologia del paziente. Quella cosiddetta parenterale prevede l’infusione per via endovenosa di nutrimenti che non necessitano di assorbimento intestinale. Per tale tecnica è stato realizzato uno speciale zainetto contenente una pompa da infusione per ridare al paziente un po’ di libertà e autonomia. “La nostra speranza è acquistare almeno due zainetti per i pazienti seguiti da A.N.N.A.”, spiega Danila Delfino, corresponsabile del MASCI finalese.

Sono moltissime le attività dell’associazione: dal finanziamento della ricerca alla formazione del paziente e delle persone ad egli vicine, dall’organizzazione di incontri divulgativi al contatto con le Istituzioni. Il MASCI condivide con A.N.N.A. la convinzione che le persone nutrite artificialmente e i loro familiari abbiano il diritto ad una buona informazione, assistenza e qualità della vita e una piena integrazione e inclusione sociale.

Davanti alle chiese di Finalmarina, Finalborgo e Finalpia all’uscita delle celebrazioni del sabato sera e della domenica mattina saranno allestiti punti informativi con depliant esplicativi di questa importante realtà. I vasetti di sale aromatizzato saranno venduti per realizzare il finanziamento degli zaini medicali.

Nutrizione artificiale