Con il ritorno della Liguria nella “zona arancione” è stata annullata la prevista riapertura del Complesso museale della Cattedrale di N.S. Assunta a Savona. Le visite avrebbero dovuto ripartire dal 15 febbraio ma saranno sospese almeno fino al 28 febbraio, data che attualmente segna la fine del periodo di restrizioni intermedie per la nostra regione.

In attesa di un’auspicabile prossima riapertura restano comunque allestite nella Cappella Sistina e negli appartamenti di Pio VII le opere dello scultore Andrea Salvatori nell’ambito della mostra diffusa “Intorno a Michelangelo”, allestita anche nella Pinacoteca civica di Savona e ad Albissola Marina al Muda e nello spazio “Lavanderia” dell’associazione Ruga e prorogata fino al 4 aprile.

“Durante la chiusura forzata il complesso museale continua a comunicare bellezza utilizzando l’esterno della facciata purtroppo offuscato dalle irrinunciabili impalcature edilizie: come Cattedrale e Chiesa Madre proviamo a tenere alto il percorso spirituale oltreché artistico”, spiega la professoressa Silvia Ivaldi, responsabile del Complesso museale dei Duomo.

“Rimossa l’Adorazione dei pastori di Bernardo Castello legata alle festività natalizie, questa settimana, l’inizio della Quaresima vedrà affisso al portale un cielo azzurro di lancio a questo periodo di preparazione alla Pasqua segnato ulteriormente da imposte restrizioni”, prosegue.

“Inoltre il visitatore che sosta al cancello ancora chiuso del Chiostro francescano trova un’interessante novità in bacheca: un qr code permette infatti di visitare virtualmente con pregevoli immagini la nostra straordinaria Cappella Sistina – conclude – nel complesso della Cattedrale l’atmosfera spirituale è accompagnata dal tripudio di opere artistiche sempre preziose per una sosta”.

Chiostro Cappella Sistina