Savona. Sabato 25 marzo alle ore 18:30 nella mensa della Caritas, in via Edmondo De Amicis 2, l’associazione culturale Teatro21, che collabora proprio con Caritas e Fondazione Diocesana ComunitàServizi, festeggerà i suoi dieci anni presentando il progetto artistico “Philia” e inaugurando un murales del pittore brasiliano Alexandre Mora Sverzut. Lo scopo è rendere la mensa stessa uno spazio accogliente grazie all’arte intesa come forma di nutrimento dello spirito dell’uomo.

Teatro21 è nata dall’incontro tra Sara Moretti, Paolo Scorzoni e Gaia De Marzo, tre figure professionali diverse ma che condividono la passione per il teatro sociale e l’importanza della funzione dell’arte nella pedagogia. L’associazione privilegia il teatro sociale come strumento di promozione e sviluppo del concetto di identità comunitaria e facilitatore nella costruzione di relazioni.

“La mensa è uno spazio in cui si può nutrire non solo il corpo ma anche l’anima delle persone – afferma Moretti, di professione operatrice pedagogico teatrale – Il nostro scopo è trasformare questo luogo dedicato alle persone in difficoltà in uno spazio di coesione sociale aperto a tutta la cittadinanza”. Per l’associazione fare teatro sociale significa portare il gesto attoriale a coloro che lo vivono come un’opportunità per dare corpo alle proprie istanze creative e ai propri interessi. “I nostri laboratori sono a partecipazione libera, si può venire anche solo per assistere – aggiunge – Si tratta di momenti di incontro reale per conoscersi reciprocamente”.

In passato le attività si svolgevano nel Centro Diocesano Pastorale “Città dei Papi”, “ora la sede è nella mensa per coinvolgere più persone e animare il quartiere Santa Rita – spiega ancora Moretti – I nostri spettacoli sono sempre molto iconografici, ossia con immagini evocative. Tutti vi si scoprono attori ma anche pubblico: andare in scena diventa un’epifania e permette di scoprire se stessi e gli altri”.