La processione del Cristo Risorto a Savona

Savona. Il tempo di Pasqua rappresenta il periodo liturgico più “forte” per la Confraternita San Domenico, conosciuta anche come “del Cristo Risorto”. Nel fine settimana si chiuderà con la solennità dell’Ascensione del Signore. La santa messa celebrata nell’oratorio di largo Franco Varaldo da don Piero Giacosa sarà anticipata a sabato 11 maggio alle ore 18:30, in quanto rappresenterà la prefestiva della Parrocchia San Giovanni Battista.

Ad essa sono invitate tutte le confraternite cittadine e i canti saranno animati dalla corale Jubilate Deo di Pietra Ligure, diretta dal giovanissimo Francesco Simonassi e da Filippo Gaggero, all’organo dei fratelli Concone del 1757. Pertanto non sarà officiata la consueta funzione religiosa festiva delle ore 9:15.

Domenica 12 maggio alle ore 17:30 durante i vespri solenni la venerata statua percorrerà lo “scalandrone”, termine di origine marinaresca con cui si indica il binario su cui scorre il carrello che sorregge il Risorto, e a cura dei confratelli e per mezzo di funi risalirà nella sua nicchia, da dove veglierà sui savonesi fino alla Pasqua del 2025.