Don Camillo Podda

Don Camillo Podda sarà il nuovo vicario generale della Diocesi di Savona-Noli, Anna Maria Bertino la nuova economa diocesana. La comunicazione è stata data dal vescovo Calogero Marino alla fine del ritiro spirituale di Quaresima, che questa mattina in Seminario ha radunato i direttori degli uffici diocesani e il personale della Curia. Nella stessa comunicazione ha anche annunciato i nomi dei quattro responsabili delle “aree” con cui sarà riorganizzata la Curia dopo la promulgazione del Libro Sinodale: don Alessio Allori per l’ambito dell’annuncio e della formazione cristiana, Monica Siri per quello della fragilità e della cura, don Angelo Magnano per cultura e bellezza, don Podda per opere diocesane e beni economici della Chiesa.

I decreti di queste nomine saranno promulgati il 18 marzo, festa patronale di Nostra Signora di Misericordia, dopo la conclusione del Sinodo diocesano, che avverrà il giorno prima nella messa solenne al santuario mariano. Le nomine diventeranno operative a partire dal 19 maggio, solennità di Pentecoste. Don Podda, attualmente parroco di San Dalmazio Martire in Lavagnola e di San Bernardo e presidente dell’Istituto per il Sostentamento del Clero diocesano, prenderà il posto di don Magnano nel ruolo di vicario generale e ordinario diocesano e avrà anche la responsabilità dell’ambito delle opere diocesane e dei beni economici della Chiesa, area che include i due ruoli (in precedenza unificati) dell’Ufficio Amministrativo e dell’economo.

In quest’ultimo ruolo per la prima volta nella Diocesi di Savona-Noli è stata chiamata una donna, Anna Maria Bertino, già bancaria, attualmente membro del Consiglio per gli Affari Economici diocesano e che subentrerà a Lorenzo Prando. Don Allori, parroco di Quiliano, Valleggia, Roviasca e Montagna, coordinerà l’ambito dell’annuncio e della formazione cristiana, che includerà i servizi per la catechesi, le pastorali Giovanile, Familiare e Scolastica, le Missioni e Migrazioni, Ecumenismo e Dialogo Interreligioso, le vocazioni e la vita consacrata e per il diaconato permanente.

Monica Siri, direttrice della Caritas diocesana, seguirà l’ambito della fragilità e della cura, che comprenderà la stessa Caritas, la Fondazione ComunitàServizi e i servizi per la Pastorale della Salute e di quella sociale e del lavoro. Don Magnano, parroco di San Paolo Apostolo e di Santa Maria della Neve in Savona, lascerà l’incarico di vicario generale per occuparsi dell’area della cultura e della bellezza, che coordinerà i servizi per la cura della liturgia e la formazione liturgica, i beni culturali e l’edilizia di culto, le Comunicazioni Sociali, i pellegrinaggi diocesani e la pastorale del turismo e dello sport e la Commissione di Arte e Musica Sacra diocesana.

Dei nuovi o riconfermati responsabili dei servizi (non più uffici) diocesani sarà data comunicazione dopo la conclusione del Sinodo: anche per loro i decreti porteranno la data del 18 marzo e diventeranno operativi il 19 maggio.