“Ero un invisibile, un emarginato, non avevo più speranza verso il futuro, poi sono diventato un Custode del Bello e la mia vita è cambiata. Oggi mi prendo cura della città, lavoro con altre persone, sto imparando un mestiere. Sono tornato ad esistere”. Queste le parole di una persona che ha partecipato a “Custodi del Bello”, il progetto nazionale rivolto a persone fragili che, grazie alla cura di luoghi cittadini, come parchi, giardini pubblici, strade e piazze, vengono reinserite nella comunità e nel mondo del lavoro.

Da oggi chiunque può sostenere questo modello innovativo di “franchising sociale” con una piccola donazione sulla piattaforma ForFunding di Banca Intesa Sanpaolo. La raccolta fondi punta a raccogliere in questi mesi 450mila €, con cui verranno attivate nuove squadre di Custodi del Bello a Savona, Finale Ligure, Milano, Firenze, Roma, Brescia, Cagliari, Matera, Bari, Bitonto e Caltanissetta. Il progetto è promosso dall’Associazione Consorzio Communitas, che insieme alla Fondazione Angeli del Bello e all’Associazione Extrapulita ha avviato l’iniziativa nei vari territori ricevendo supporto anche da Caritas Italiana.

Oltre a cambiare il volto delle città i fondi raccolti serviranno alla formazione e al reinserimento lavorativo di oltre 100 persone in situazioni di fragilità. Per questo ogni donazione può fare la differenza e diventare decisiva. L’80% dei fondi raccolti andrà direttamente ai Custodi del Bello, il restante 20% servirà a sostenere i costi di gestione, amministrazione e comunicazione del progetto.

“Molti cittadini spontaneamente ci hanno chiesto come fare per darci una mano, alcuni anonimamente ci hanno lasciato un caffè sospeso nel bar più vicino a dove stavamo lavorando – raccontano i promotori – Ora esiste un modo concreto di sostenere il nostro progetto: partecipare anche con una piccola donazione alla campagna di raccolta fondi, che ci consentirà di coinvolgere altre persone bisognose di riattivarsi e riavere dignità con un’esperienza di lavoro per avere una città più pulita, decorosa, in altre parole più bella. Con questa donazione vincono tutti, città e cittadini”. Le detrazioni sono fiscalmente detraibili. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito web custodidelbello.org.

TAG: |