Lutto per la Chiesa di Savona-Noli: nella notte appena trascorsa, all’ospedale San Paolo, dove era ricoverato per Covid-19, don Pietro Pinetto ha concluso la sua vita terrena all’età di 81 anni. Si aggiunge così, primo per quanto riguarda il clero della nostra diocesi, al lunghissimo elenco di oltre 200 sacerdoti morti in Italia a causa della malattia provocata dal coronavirus.

Nato il 1° gennaio 1940 a Savona, dopo il diaconato il 30 marzo 1968 don Pinetto fu ordinato presbitero il 29 giugno dello stesso anno e il suo primo incarico, dal successivo 20 settembre, fu quello di vicario cooperatore nella parrocchia di san Giovanni Battista a Vado Ligure.

Nel dicembre 1970 fu nominato titolare della parrocchia di N.S. della Visitazione a Porto Vado e due anni più tardi anche vicerettore del Seminario vescovile, di cui nel 1981 divenne direttore spirituale. Nel 1985 fu nominato amministratore parrocchiale nella parrocchia di san Giorgio a Sanda e lo stesso anno titolare della comunità di santa Caterina d’Alessandria a Stella Gameragna.

Nel 1991 fu eletto nel Consiglio presbiterale e nominato nella parrocchia di san Michele a Celle Ligure, dove fu titolare per lungo tempo e in due occasioni, ritornando infatti nel 2009, dopo aver guidato dalla fine degli anni ’90 la comunità di san Pietro a Noli.

Sempre negli anni ’90 fu anche assistente diocesano dell’Azione cattolica, vicario foraneo della zona di Varazze e rettore del Seminario vescovile. Nell’estate del 2015, dopo aver compiuto 75 anni, lasciò la parrocchia cellese nuovamente a don Piero Giacosa per diventare collaboratore nell’Unità pastorale di san Francesco da Paola – san Lorenzo a Villapiana, in aiuto al titolare don Danilo Grillo.

Domenica 28 marzo alle ore 18 nella chiesa di san Francesco da Paola a Savona sarà recitato il Rosario. Lunedì 29 marzo alle 11 nella medesima chiesa il vescovo Calogero Marino celebrerà i funerali.